fbpx

CONSULENZA PER L’OTTENIMENTO DELLE CERTIFICAZIONI

Oggi giorno il successo di una azienda è legato principalmente alle sue scelte strategiche, anche nell’ottica di riuscire ad individuare dapprima le criticità interne dei propri processi per trasformarle in punti di forza.

Negli ultimi anni, la società e i consumatori si stanno indirizzando verso una tolleranza zero del rischio. Per rispondere a queste necessità, le istituzioni emanano regolamenti più severi e completi ed impongono requisiti dettagliati di reporting. Di conseguenza, le aziende sono costrette ad adattarsi alla nuova realtà, dove la conformità legale e normativa è diventata lo standard minimo.

La gestione del rischio e l’ottemperanza a requisiti cogenti stanno diventando il fulcro dei processi di gestione aziendali e rappresentano un modo per stare al passo con i tempi. Inoltre, implementare un sistema di gestione in grado di rendere meno complessi i processi aziendali può rappresentare un fattore di crescita per l’intera azienda.

 

La certificazione di sistema

La certificazione di sistema definisce i criteri attraverso cui un’organizzazione può gestire il suo ciclo produttivo in modo da soddisfare i bisogni dei clienti, nell’ottica del miglioramento continuo. Le più note certificazioni per aziende sono:

Nell’ultimo anno, si sta diffondendo anche la certificazione della parità di genere, secondo la linea guida UNI/PdR 125:2022.

Rivolgiti ai professionisti di ALBA PARTNESR SRL per l’ottenimento delle certificazioni strategiche per la tua azienda.

ISO 9001 – SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA’

Lo standard ISO 9001 delinea i requisiti riguardanti i sistemi di gestione per la qualità all’interno di aziende sia nei settori privati, che in quelli pubblici. Esso si basa su una serie di principi di gestione della qualità, tra cui una forte attenzione al cliente, il coinvolgimento della direzione aziendale, l’approccio ai processi e il miglioramento continuo.  

La ISO 9001 stabilisce i criteri per un sistema di gestione della qualità che si concentra sull’efficacia dei processi, aiutando l’azienda a lavorare in modo più efficiente e a ridurre gli errori non solo nei prodotti, ma anche nell’erogazione dei servizi.

Questo standard promuove l’adozione di un approccio ai processi basato sull’analisi dei rischi, enfatizzando i requisiti, il valore aggiunto, le prestazioni, l’efficacia dei processi e il miglioramento continuo attraverso misurazioni oggettive. Il tutto attraverso l’implementazione di procedure e istruzioni di lavoro, con l’obiettivo di rendere i processi aziendali più strutturati e più funzionali. 

L’ultima versione si basa sulla cosiddetta “High Level Structure (HLS)” dell’ISO; si tratta di un insieme di dieci punti che sono comuni ai principali standard ISO. In questo modo, garantendo le stesse caratteristiche di tutti i sistemi di gestione più diffusi, è possibile avere una maggiore integrazione con diverse categorie di sistema, come l’ambiente, la salute e la sicurezza sul lavoro, la gestione dell’energia e altri.

Nello specifico lo standard UNI EN ISO 9001:2015, rilasciato da Organismi di Certificazione accreditati da Accredia, ha validità triennale, con delle visite di mantenimento annuali.

ISO 14001 – SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE

La certificazione ISO 14001 rappresenta uno strumento che permette ad un’organizzazione di rispettare le normative vigenti in ambito ambientale e di sviluppare un sistema di autocontrollo, che identifica e gestisce gli impatti che essa ha o potrebbe avere sull’ambiente. Questa certificazione offre alle aziende un vantaggio competitivo nei mercati nazionali e internazionali.

Attraverso lo standard UNI EN ISO 14001:2015, le aziende, dopo aver definito una propria politica e degli obiettivi ambientali, sono in grado di comprendere come gli aspetti significativi possano essere gestiti, come implementare i controlli necessari e stabilire dei chiari indicatori per migliorare le prestazioni ambientali.

In questo modo, l’azienda acquisisce le capacità e le competenze per conformarsi ai requisiti legali applicabili e ad altri obblighi delle parti interessate, e di controllare regolarmente lo stato di conformità. Questo permette un miglioramento continuo del sistema di gestione, nell’ottica di aumentarne le prestazioni ambientali.

In definitiva; la certificazione ISO 14001:

  • aiuta le aziende a stabilire la politica e gli obiettivi ambientali e a capire come gli aspetti significativi possano essere gestiti, come implementare i controlli necessari e stabilire obiettivi chiari per migliorare le prestazioni ambientali.
  • permette ad un’azienda di gestire il proprio obbligo di conformarsi ai requisiti legali applicabili e ad altri obblighi delle parti interessate, e di controllare regolarmente lo stato di conformità. Questo consente un miglioramento continuo del sistema di gestione e delle proprie prestazioni ambientali.

L’ultima versione si basa sulla cosiddetta “High Level Structure (HLS)” dell’ISO; si tratta di un insieme di dieci punti che sono comuni ai principali standard ISO. In questo modo, garantendo le stesse caratteristiche di tutti i sistemi di gestione più diffusi, è possibile avere una maggiore integrazione con diverse categorie di sistema, come la qualità, la salute e la sicurezza sul lavoro, la gestione dell’energia e altri.

Nello specifico lo standard UNI EN ISO 14001:2015, rilasciato da Organismi di Certificazione accreditati da Accredia, ha validità triennale, con delle visite di mantenimento annuali.

ISO 45001 – SISTEMA DI GESTIONE PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

La certificazione ISO 45001 è uno standard internazionale sulla salute e la sicurezza sul lavoro (OH&S), che stabilisce i requisiti per costruire un solido sistema di gestione. Essa permette alle aziende di ridurre i rischi sul posto di lavoro e creare condizioni di lavoro più sicure e sane, tenendo in considerazione tutti gli aspetti critici. Inoltre, ISO 45001 supporta le aziende nel garantire la conformità e soddisfare gli obblighi legali.

In molti paesi, un sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro è un requisito legale e le aziende devono riferire sulle prestazioni. La certificazione ISO 45001 da parte di un ente indipendente come DNV dimostra che si dispone di un sistema legalmente conforme e favorisce il miglioramento continuo.

Questa certificazione permette all’azienda di:

  • Stabilire e migliorare continuamente un sistema di gestione OH&S per eliminare o minimizzare il rischio per il personale e per le altre parti interessate, esposte ai pericoli associati alle attività dall’azienda o ai servizi erogati;
  • Lavorare sistematicamente per migliorare le prestazioni di salute e sicurezza sul lavoro e prevenire il verificarsi di incidenti e infortuni;
  • Rispettare continuamente i requisiti legali applicabili in materia di OH&S.

L’ultima versione si basa sulla cosiddetta “High Level Structure (HLS)” dell’ISO; si tratta di un insieme di dieci punti che sono comuni ai principali standard ISO. In questo modo, garantendo le stesse caratteristiche di tutti i sistemi di gestione più diffusi, è possibile avere una maggiore integrazione con diverse categorie di sistema, come la qualità, l’ambiente, la gestione dell’energia e altri.

Nello specifico lo standard UNI EN ISO 45001:2018, rilasciato da Organismi di Certificazione accreditati da Accredia, ha validità triennale, con delle visite di mantenimento annuali.

ISO 50001 – SISTEMA DI GESTIONE DELL’ENERGIA

La certificazione ISO 50001 offre notevoli vantaggi sia in termini di risparmio energetico, ed economico, sia in termini di conformità all’Articolo 8 sull’Efficienza Energetica dell’Unione Europea.

Ormai l’efficienza energetica è una materia che interessa sempre più la collettività. Non si tratta solo di una mera necessità aziendale, relativa alla definizione dei consumi energetici o alla riduzione dei costi. In questi anni i cambiamenti climatici e l’inquinamento atmosferico hanno catturato l’attenzione dell’opinione pubblica e quindi anche dei potenziali clienti.

Questa norma definisce i requisiti per creare, implementare, mantenere e migliorare un sistema di gestione dell’energia. Tutte le aziende possono ottenere benefici da una certificazione dell’energia che favorisca un miglioramento continuo delle prestazioni energetiche, compresa una diagnosi energetica, l’efficienza energetica, l’uso e il consumo di energia.

Lo standard ISO 5001 specifica i requisiti che deve avere un sistema di gestione dell’energia, mettendo in grado un’azienda di avere un approccio sistematico per un miglioramento continuo delle proprie prestazioni energetiche, tenendo conto anche degli obblighi legali.

Tra i vantaggi della certificazione ISO 50001 ci sono:

  • Riduzione dei consumi energetici, delle emissioni e dei costi: l’implementazione di un sistema di gestione dell’energia dà l’opportunità di conseguire ottimi risultati in termini di risparmio di energia e di costi. La riduzione dei consumi energetici comporta anche una conseguente diminuzione delle emissioni di GHG e di sostanze nocive;
  • Rispetto delle norme ambientali: grazie all’implementazione della ISO 50001, l’azienda dimostra di rispettare le norme vigenti in materia ambientale. Si tratta di un fattore che incide positivamente anche sull’immagine aziendale;
  • Accesso agevolato a bandi, agevolazioni e gare d’appalto: le aziende certificate ISO 50001 possono accedere a bandi e gare d’appalto pubbliche e/o private riservate a chi implementa un SGE conforme alla norma internazionale;
  • Esenzione dall’obbligo di diagnosi energetica: come riportato nel Decreto 102/2014 e s.m.i, solo chi dispone di un Sistema di Gestione ISO 50001 è esentato dall’obbligo di diagnosi energetica.

L’ultima versione si basa sulla cosiddetta “High Level Structure (HLS)” dell’ISO; si tratta di un insieme di dieci punti che sono comuni ai principali standard ISO. In questo modo, garantendo le stesse caratteristiche di tutti i sistemi di gestione più diffusi, è possibile avere una maggiore integrazione con diverse categorie di sistema, come la qualità, l’ambiente, la gestione dell’energia e altri.

Nello specifico lo standard UNI EN ISO 50001:2018, rilasciato da Organismi di Certificazione accreditati da Accredia, ha validità triennale, con delle visite di mantenimento annuali.

Certificazione SA8000

Attraverso la certificazione SA8000, l’azienda implementa un sistema di gestione focalizzato sulle condizioni di lavoro. Si tratta di uno standard accreditato riconosciuto a livello internazionale, che risponde alle esigenze delle organizzazioni che vogliono distinguersi per il loro impegno nello sviluppo sostenibile e in particolare per le tematiche sociali.

Tra i principali vantaggi, ci sono:

  • incremento della credibilità, della trasparenza e dell’immagine aziendale sul mercato di riferimento, da cui deriva un beneficio reputazionale;
  • maggiore fiducia da parte dei consumatori;
  • miglioramento del rapporto con le istituzioni e le organizzazioni sociali;
  • maggiore controllo dell’eticità e della correttezza sociale nella catena dei fornitori;
  • miglioramento del clima aziendale: infatti, in questo modo, i lavoratori si sentono tutelati dall’impresa in cui operano e sono quindi maggiormente coinvolti nel raggiungimento degli obiettivi;
  • miglioramento della comunicazione interna ed esterna, mediante rapporti resi pubblicamente disponibili.

Certificazione UNI/PdR 125:2022

La UNI/PdR 125:2022 “Linea guida sul sistema di gestione per la parità di genere” prevede l’adozione di specifici KPI (Key Performance Indicator – Indicatori chiave di prestazione), inerenti alle politiche di parità di genere nelle aziende.

Questa certificazione supporta le organizzazioni nel promuovere la parità di genere, trasformando la cultura aziendale e confrontandosi per costruire la propria visione strategica secondo un processo virtuoso. Così facendo si migliorano e si valorizzano le performance individuali e organizzative, facendo emergere le varietà delle caratteristiche personali e professionali, che sono alla base del successo aziendale.

La certificazione ai sensi della UNI/PdR 125:2022 può essere richiesta da qualunque tipo di organizzazione, di qualsiasi dimensione e forma giuridica, operante nel settore pubblico o privato.

Questa linea guida è richiamata nella missione 5 del PNRR, che prevede lo stanziamento di 9,81 miliardi per lo sviluppo di politiche d’inclusione sociale. Tra queste figura anche la Certificazione di Parità di Genere che, oltre a rafforzare l’immagine e la reputazione dell’azienda, consentirà alle organizzazioni di accedere a sgravi fiscali fino a 50mila euro e a premialità nella partecipazione a bandi italiani ed europei. L’adozione della certificazione di genere sarà sostenuta anche da appositi incentivi di natura fiscale e in materia di appalti pubblici. Inoltre, con i fondi del PNRR, il Dipartimento per le pari opportunità attiverà misure di accompagnamento e sostegno delle imprese di medie e piccole dimensioni che vorranno certificarsi.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti gratuitamente ora per ricevere nella tua e-mail tutti bandi e le opportunità che la tua azienda può sfruttare.

You have Successfully Subscribed!