fbpx
Home 9 Bandi - Settori 9 Autotrasporto 9 Riapertura Fondo STARTER – Emilia Romagna

Riapertura del Fondo STARTER – Emilia Romagna

Obiettivo di STARTER, fondo rotativo di finanza agevolata a compartecipazione privata, è quello di sostenere la nascita di nuove imprese e la crescita di quelle già operanti (in Emilia Romagna). 

Beneficiari dell’intervento sono le piccole imprese che:
• siano iscritte al Registro Imprese da non più di 5 anni dalla data di presentazione della domanda;
• abbiano localizzazione produttiva in Emilia-Romagna (dove si realizza l’investimento);
• siano attive all’atto di richiesta di erogazione del finanziamento;
• abbiano l’attività principale compresa nelle sezioni della classificazione delle attività economiche (ATECO 2007) di seguito riportate:
 SEZIONE B “Estrazione di minerali da cave e torbiere”;
 SEZIONE C “Attività manifatturiere”;
 SEZIONE D “Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
 SEZIONE E “Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento”;
 SEZIONE F “Costruzioni”;
   SEZIONE G “Commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli”;
 SEZIONE H “Trasporto e magazzinaggio”;
 SEZIONE I “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”;
 SEZIONE J “Servizi di informazione e comunicazione”;
 SEZIONE L “Attività immobiliari”;
 SEZIONE M “Attività professionali, scientifiche e tecniche”;
 SEZIONE N “Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese”;
 SEZIONE P “Istruzione”;
 SEZIONE Q “Sanità e assistenza sociale”;
 SEZIONE R “Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento”;
 SEZIONE S “Altre attività di servizi”.

Sono considerate ammissibili le seguenti tipologie di spese:

– investimenti in innovazione produttiva e di servizio, sviluppo organizzativo, messa a punto dei prodotti e servizi da parte di piccole imprese che presentino potenzialità concrete di sviluppo, consolidamento e creazione di nuova occupazione sulla base di piani industriali, prioritariamente negli ambiti della S3 (Smart Specialization Strategy), anche attraverso percorsi di rete;

– introduzione e uso efficace nelle piccole imprese di strumenti ICT nelle forme di servizi e soluzioni avanzate con acquisti di soluzioni customizzate di software e tecnologie innovative per la manifattura digitale.

Il Fondo interviene concedendo finanziamenti a tasso agevolato. 

I finanziamenti, nella forma tecnica di mutuo chirografario, possono avere la durata compresa tra 36 e 96 mesi (incluso un preammortamento massimo di 12 mesi), ed importo ricompreso tra un minimo di 20 mila euro ad un massimo di 300 mila euro.
E’ finanziabile il 100% del progetto presentato.

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 11 del primo febbraio 2023, fino alle ore 16 del 22 marzo 2023.

 

 

 

Scopri subito se la tua impresa può usufruire di questa agevolazione.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti gratuitamente ora per ricevere nella tua e-mail tutti bandi e le opportunità che la tua azienda può sfruttare.

You have Successfully Subscribed!