fbpx
Home 9 Bandi - Obiettivi 9 Regione Lombardia – Contributi per l’efficienza energetica delle imprese artigiane

Regione Lombardia – Contributi per l’efficienza energetica delle imprese artigiane

da | 12 Set 2022 | Bandi - Obiettivi, Bandi - Settori, Bandi Regionali, Finanza Agevolata, Industria e Artigianato, Investimenti, Lombardia, Sostenibilità ed efficienza energetica

Finalità

Il bando sostiene gli interventi di efficientamento energetico promossi dalle micro e piccole imprese artigiane lombarde del settore manifatturiero che, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia, aggravati anche dalla crisi internazionale in corso, vedono ulteriormente esasperato il contesto economico proprio nella fase di ripresa dalla crisi economica da Covid-19.

La dotazione finanziaria è di euro 22.326.809,93.

Beneficiari

Possono partecipare micro e piccole imprese artigiane con una sede, legale o operativa, in cui si svolge il processo produttivo ed oggetto dell’intervento, in Lombardia, iscritte e attive da oltre 12 mesi, con codice Ateco 2007/C (attività manifatturiere) e sono comunque ammissibili le imprese artigiane agro meccaniche.

Interventi e spese ammissibili

Sono ammissibili al contributo a fondo perduto investimenti per l’efficientamento energetico del sito produttivo (individuato dall’impresa quale sede di realizzazione dell’investimento) che devono essere attestati da un tecnico iscritto al proprio ordine professionale competente per materia, il quale deve concordare con l’impresa gli interventi da realizzare e valutare i consumi pre e post-intervento e la relativa riduzione, nonché l’eventuale produzione di energia da fonti rinnovabili.

In fase di rendicontazione gli interventi realizzati dovranno raggiungere, pena la decadenza dal contributo, almeno il 60% dell’efficienza energetica espressa in TEP.
Per il dettaglio delle spese ammissibili, si rimanda al Bando.

Agevolazioni

L’intervento finanziario si compone di:

• un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese complessive ammissibili; è concesso nel limite massimo di 50 mila euro per soggetto beneficiario e le spese ammissibili presentate in domanda devono essere almeno pari a 15 mila euro.

L’erogazione del contributo avviene in un’unica soluzione a saldo, previa verifica della rendicontazione presentata.

È ammesso il cumulo tra più fonti di finanziamento fino a concorrenza del 100% del singolo costo.

Il contributo a fondo perduto è concesso, entro il 30 giugno 2022, salvo proroghe, nell’ambito del Quadro temporaneo; decorso il termine di validità del Quadro temporaneo, si colloca nell’ambito del Regolamento de minimis.

Presentazione della domanda

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online attraverso le due fasi e le tempistiche di seguito descritte:

• FASE 1: inserimento da parte di un tecnico individuato dall’impresa della relazione che indica gli interventi da realizzare per conseguire la riduzione dei consumi energetici (cfr. Allegato N.1 al bando), a partire dalle ore 12:00 del 09/06/2022 e comunque entro e non oltre la chiusura dello sportello di cui alla FASE 2.
• FASE 2: presentazione della domanda di contributo da parte dell’impresa dalle ore 12:00 del 28/06/2022 sino ad esaurimento della dotazione finanziaria del bando.

L’assegnazione dei contributi è subordinata alla disponibilità di risorse finanziarie.

Scopri subito se la tua impresa può usufruire di questa agevolazione.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti gratuitamente ora per ricevere nella tua e-mail tutti bandi e le opportunità che la tua azienda può sfruttare.

You have Successfully Subscribed!