fbpx
Home 9 Agevolazioni automatiche 9 CCIAA DI MILANO MONZA BRIANZA LODI: Bando connessi contributi per lo sviluppo di strategie digitali

CCIAA DI MILANO MONZA BRIANZA LODI: Bando connessi contributi per lo sviluppo di strategie digitali

da | 13 Gen 2022 | Agevolazioni automatiche, Bandi, Finanza Agevolata, News

Con il bando “CONneSSi – Contributi alle MPMI per lo sviluppo di strategie digitali per i mercati globali – Anno 2022” la Camera di Commercio intende stimolare una declinazione operativa della “cultura digitale” anche sul piano dell’internazionalizzazione, con l’obiettivo
di sostenere le MPMI nella definizione e implementazione di strategie di digital marketing, inteso come quell’insieme di discipline, metodologie, tecniche finalizzate alla promozione di beni e servizi tramite l’uso di strumenti e canali digitali (web, social media, video, mobile app, etc…).

Beneficiari:
Possono presentare la domanda le imprese che siano in possesso dei seguenti requisiti:
1. essere micro, piccola o media impresa, come definita dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014 della Commissione Europea;
2. avere sede legale e/o unità locali iscritte ed attive al Registro imprese nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi:
3. essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale;
4. essere in regola con il DURC;
5. essere titolari di almeno uno dei seguenti canali digitali già attivi ed operativi, che dovranno obbligatoriamente essere l’oggetto su cui verranno realizzate le attività di digital marketing preventivate:
• un sito internet
• un sito di e-commerce
• una o più pagine social aziendali
6. non essere fra le imprese beneficiarie del bando “CONtributi per lo Sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali – CONneSSi Anno 2021”;
7. non essere fra le imprese che, assegnatarie del contributo, non hanno completato positivamente la rendicontazione del bando “Contributi alle MPMI per lo sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali Anno 2020”;
8. non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente.

MISURA A:
Potranno accedere alla Misura A del presente Bando, denominata “Connessi 2022 – NEW”, le imprese che non hanno beneficiato di contributi a valere sui Bandi:
• Contributi alle MPMI per lo sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali Anno 2019
• Contributi alle MPMI per lo sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali Anno 2020
• Contributi per lo Sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali – CONneSSi Anno 2021

MISURA B:
Potranno accedere alla Misura B del presente bando, denominata “Connessi 2022 – progetti ITZ 2021”, le imprese che hanno partecipato nel corso del 2021 ad una delle iniziative promosse da Camera di commercio in collaborazione con Promos Italia scrl nell’ambito dei Progetti ITZ 20214.
Di seguito l’elenco delle iniziative:
• Progetto Ecommerce CANADA b Progetto Cosmesi GERMANIA
• Progetto Subfornitura Meccanica Online d Progetto Base to Project
• Progetto Pavillion Italia

MISURA C:
Potranno accedere alla Misura C del presente Bando, denominata “Connessi 2022” tutte le imprese che non rientrano nelle precedenti misure A e B.

Caratteristiche dell’agevolazione:
Il contributo a fondo perduto è erogato con le seguenti caratteristiche:

o 70% per la Misura A
o 65% per le Misura B e C
delle spese considerate ammissibili al netto di IVA, fino a un massimo di 10.000,00 euro e un minimo pari a euro 5.000,00.
Tutte le spese possono essere sostenute a partire dalla data di apertura del bando e fino al 240° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo.

Tempistiche di realizzazione dei progetti:
Dal momento dell’assegnazione del contributo l’azienda ha 240 giorni solari per poter realizzare tutte le attività previste. A questo periodo vanno poi aggiunti 30 gg di tempo per la rendicontazione delle attività.

Attività e spese ammissibili MISURA A, B e C:
a. Sono considerate ammissibili le attività e le corrispondenti spese, al netto dell’IVA, realizzate e interamente pagate nel periodo che decorre dalla data di pubblicazione del bando fino al termine previsto per la realizzazione delle stesse (max 240 gg dalla concessione) relative a:
1. Attività di Digital Marketing;
2. Campagne di promozione sui principali motori di ricerca, piattaforme social e marketplace;
3. Interventi volti a migliorare il posizionamento organico nei motori di ricerca;
4. Traduzioni in lingua estera dei testi necessari per la predisposizione di schede prodotto per la pubblicazione online;
5. Foto/Video dei prodotti aziendali finalizzati alla predisposizione di portfolio prodotti online;
6. Live Streaming Commerce;
7. Canoni di inserimento e/o mantenimento su marketplace B2B, B2C e I2C.
Le spese ammissibili non potranno in nessun caso essere riferite alle seguenti attività:
• assistenza per acquisizione certificazioni;
• predisposizione/aggiornamento del sito internet aziendale, acquisizione di strumenti per predisporre il proprio e-commerce aziendale;
• spese per Hosting e/o acquisizione di strumenti di client management;
• in generale, supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge o di consulenza/assistenza relativa, in modo preponderante, a tematiche di tipo fiscale, finanziario o giuridico;
• formazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente.

Fornitori:
Ai fini del presente bando, i fornitori abilitati ad erogare i servizi ammissibili possono essere:
a) imprese, fondazioni, enti attivi nel campo del digital marketing e della consulenza;
b) imprese proprietarie e/o concessionarie esclusiviste delle piattaforme di vendita e/o piattaforme social e prenotazione online, per le quali non è richiesta autocertificazione;
c) Camere di Commercio Italiane all’estero se ufficialmente riconosciute da Assocamere Estero;
d) società di traduzione;
e) studi fotografici.

Per la sola categoria di cui al punto a) Il fornitore è tenuto a produrre un’autocertificazione in formato libero (redatta in lingua inglese o italiana) attestante la realizzazione nell’ultimo triennio di almeno 10 progetti per il miglioramento della presenza digitale di micro, piccole
e medie imprese sui mercati internazionali.
Per le successive 4 categorie di fornitori (da b a e) non è richiesta autocertificazione
Si specifica inoltre che:
• i fornitori dei servizi di digital marketing e di consulenza devono avere sede legale in uno Stato europeo;
• i fornitori di beni e servizi non possono essere soggetti beneficiari del bando.
Inoltre, non possono essere fornitori di beni e di servizi imprese o soggetti che siano in rapporto di collegamento, controllo e/o con assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con i beneficiari.

Spese rendicontabili e rendicontazione:
Le aziende devono aver speso almeno il 70% dell’importo preventivato in fase di domanda di contributo.
Qualora le imprese abbiano giustificativi inferiori al 70% delle spese ammesse a finanziamento, il contributo non verrà erogato.
In caso le spese sostenute siano superiori al 70%, ma comunque inferiori a quelle presentate ed ammesse a finanziamento, il contributo a fondo perduto erogato verrà riparametrato proporzionalmente.
La fattura deve riferirsi alla stessa attività’ che il fornitore aveva indicato nel preventivo (es traduzioni, promozione digitale…), e nell’oggetto va indicata la dicitura “Spesa sostenuta a valere sul Bando “BANDO CONNESSI 2022”; laddove non fosse possibile inserire nell’oggetto della fattura questa dicitura, l’impresa dovrà apporla manualmente prima di inviarne copia in rendicontazione.

Tempistiche di erogazione del contributo:
Il contributo viene erogato al termine delle attività svolte, una volta completata la procedura di rendicontazione, che sarà approvata con determina camerale di liquidazione. Ciascuna impresa potrà presentare una sola domanda valida di contributo, non sono ammesse domande plurime per imprese collegate, controllate o con assetti proprietari sostanzialmente coincidenti. beneficiaria di un solo contributo. Il valore complessivo dell’agevolazione, oggetto di trasmissione al Registro nazionale aiuti ai fini del calcolo “de minimis”, è dato dalla somma del valore dei servizi interamente finanziati ed erogati gratuitamente (equivalente sovvenzione lorda) e del contributo a
fondo perduto.

Presentazione della domanda:
Le richieste di contributo potranno essere presentate:
• dalle ore 9.00 del giorno 20 gennaio 2022;
• fino ad esaurimento delle risorse e comunque entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 18 marzo 2022.

 

Scopri subito se la tua impresa può usufruire di questa agevolazione.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti gratuitamente ora per ricevere nella tua e-mail tutti bandi e le opportunità che la tua azienda può sfruttare.

You have Successfully Subscribed!