fbpx
Home 9 Bandi - Settori 9 Agricoltura 9 CCIAA DI Roma – Idea Innovativa, la nuova imprenditoria al femminile

CCIAA DI Roma – Idea Innovativa, la nuova imprenditoria al femminile

da | 22 Nov 2022 | Agricoltura, Altro, Autotrasporto, Bandi - Obiettivi, Bandi - Settori, Bandi Regionali, Commercio e Servizi, Finanza Agevolata, Industria e Artigianato, Lazio, Start-up, Turismo

Regione Lazio – IDEA INNOVATIVA LA NUOVA IMPRENDITORIALITÀ AL FEMMINILE

Finalità: La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, allo scopo di diffondere la cultura imprenditoriale femminile e favorire la crescita e lo sviluppo della realtà imprenditoriale femminile a Roma e provincia, bandisce la decima edizione del Bando Idea innovativa, la nuova imprenditorialità al femminile. La presente misura mira a supportare economicamente le migliori idee imprenditoriali femminili di Roma e provincia per sviluppare nuove soluzioni o percorsi innovativi per lo svolgimento dell’attività d’impresa, per costituire buone prassi nell’ambito della creazione d’impresa e dello start-up e per sostenere progetti imprenditoriali volti allo sviluppo del tessuto sociale del territorio o alla rigenerazione urbana e sociale delle città e per fornire un aiuto concreto alla ripartenza delle imprese femminili.

Soggetti beneficiari: Possono partecipare al presente Bando le micro, piccole e medie imprese di Roma e provincia che, al momento di presentazione della domanda:
a) abbiano sede legale e/o unità operativa iscritta presso il Registro delle Imprese della Camera; b) siano attive ed in regola con il pagamento del diritto annuale. Il controllo sulla regolarità del diritto annuale si estende agli ultimi 5 anni; c) non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente e nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; d) non abbiano riportato protesti; e) non abbiamo ricevuto il contributo in una delle precedenti edizioni del presente Bando; f) presentino il carattere di impresa, individuale o collettiva, “femminile”, ossia nello specifico:
– se imprese individuali, abbiano titolare donna;
– se società di persone o società cooperative, il numero delle donne socie rappresenti almeno il 60% della compagine sociale;
– se società di capitali, le donne socie detengano almeno i due terzi delle quote di capitale e costituiscano almeno i due terzi del totale dei componenti dell’organo amministrativo.

Tipologia di interventi e spese ammissibili: Sono considerate ammissibili le seguenti categorie di spesa:
1) impianti generali e spese di ristrutturazione dei locali destinati allo svolgimento dell’attività;
2) macchinari e attrezzature (compreso hardware) e beni strumentali direttamente pertinenti alla realizzazione del progetto;
3) spese per materiali di prova, realizzazione di prototipi e collaudi finali;
4) registrazione di brevetti internazionali;
5) infrastrutture di rete e collegamenti (incluse delle spese di software e hardware), consulenze ed altri servizi tecnologici e manageriali, nella misura massima del 20% del costo totale del progetto;
6) costo del personale dipendente secondo le diverse tipologie previste dalla legge, dedicato in via esclusiva all’elaborazione e allo sviluppo del progetto innovativo, nella misura massima del 20% del costo totale dello stesso;
7) azioni di marketing e comunicazione relative al progetto, nella misura massima del 10% del costo totale del progetto.

Entità e forma dell’agevolazione: 

La Camera prevede uno stanziamento di complessivi € 25.000,00 (venticinquemila/00), ripartiti in cinque contributi di massimo € 5.000,00 (cinquemila/00) cadauno da assegnare ad altrettante imprese per la realizzazione di un progetto imprenditoriale.
Il contributo per ciascuna impresa vincitrice è pari al 50% delle spese riconosciute ammissibili e viene assegnato all’impresa femminile il cui progetto si sia distinto per l’originalità dell’attività svolta e/o per l’innovatività del processo produttivo, del prodotto o del servizio offerto, degli strumenti di commercializzazione o di assistenza alla clientela.
Il contributo concesso alla singola impresa vincitrice non può, in ogni caso, superare l’importo complessivo di € 5.000,00 (cinquemila/00) ed è comprensivo delle ritenute fiscali di legge, se dovute.
I contributi previsti dal presente Bando sono concessi in conformità al regime “de minimis” ai sensi della normativa vigente.

Presentazione delle domande:
La domanda di partecipazione, redatta sulla base dell’apposito modello all’uopo predisposto e firmata dal Legale rappresentante o titolare dell’impresa, deve essere presentata a partire dalle ore 14:00 del 14 novembre 2022 ed entro le ore 14:00 del 20 dicembre 2022 e deve essere trasmessa con modalità esclusivamente telematiche all’indirizzo contributiecredito@rm.legalmail.camcom.it dalla casella PEC dell’impresa.

 

 

Scopri subito se la tua impresa può usufruire di questa agevolazione.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti gratuitamente ora per ricevere nella tua e-mail tutti bandi e le opportunità che la tua azienda può sfruttare.

You have Successfully Subscribed!